Cultura Responsabilità Ambiente Persone

Il “crap” è nella nostra lingua locale quell’affioramento roccioso che appare sul territorio, è da un certo punto di vista la natura che si manifesta, che si rende visibile, intorno alla quale le persone si incontrano e generano comunità.

PROGETTO PROMOSSO DA: Associazione “c’è una valle”

IN PARTENARIATO CON:

1. Associazione WWF;

2. Associazione Lok(a)zione;

3. Associazione L.A.VO.P.S.;

4. Cooperativa Sentiero.

PREMESSA

C’è una valle dalla sua fondazione ha realizzato varie iniziative culturali, manifestazioni e progetti con peculiare attenzione alla promozione della sostenibilità, della cura dell’ambiente, della valorizzazione del territorio e della trasmissione delle tradizioni locali alla popolazione ed in particolare alle nuove generazioni.

L’edizione 2017 si svolgerà presso il Polo Fieristico Provinciale di Morbegno, con l’intento di avviare una nuova fase per l’associazione in un contesto fieristico strutturato che possa essere valorizzato anche dalla realizzazione di iniziative ed eventi espressamente finalizzate allo sviluppo e diffusione di cultura e sensibilità ambientale.

La manifestazione “c’è una valle” giunta alla sua 5° edizione (prevista per settembre 2017) coniuga la dimensione espositiva con percorsi laboratori e attività precedenti, contemporanei e successivi al grande evento che ben si coniugano con la finalità di promuovere, diffondere e far emergere pratiche e progetti volti, attraverso la partecipazione diretta delle persone dei ragazzi e dei giovani, a creare aggregazione, generare apprendimento e rendere visibili le moltissime iniziative che le associazioni e le persone attivano sul territorio al fine di valorizzarlo e renderlo più umano e accogliente.

Da molti anni, in vario modo e sotto varie forme, un ricco tessuto sociale locale in Provincia di Sondrio ha sperimentato forme di interazione e collaborazione, raggiungendo significativi traguardi ma anche affrontando fatiche ed insuccessi: nella ricerca di modelli di sviluppo economico locale attenti all’etica del lavoro ed ai diritti dei lavoratori; nella cura e nella difesa dell’ambiente naturale; nella proposta di stili di vita e modelli di sviluppo sostenibili; nella proposta di iniziative culturali ed artistiche diffuse, accessibili e di qualità;

La Manifestazione “c’è una valle” è luogo di incontro e di relazione contenitore di esperienze che raccontano di volontariato e di solidarietà, di cooperazione sociale, micro imprese che operano nell’ambito agricolo, biologico, dell’efficienza energetica, autoproduzione, gruppi di acquisto solidale per raccogliere idee nuove, progetti e aspirazioni che possano generare circoli virtuosi di economia e opportunità per i giovani.
Tre le finalità di questo evento c’è il proposito di avvicinare nuovi pubblici e proporre riflessioni-interrogativi circa il consumo critico e gli stili di vita sostenibili, di far conoscere e diffondere le “buone pratiche” di consumo e produzione e di valorizzare le specificità e le eccellenze del territorio, in rete.
Incominciando dai saperi e dalle tradizioni della Valtellina, utilizzando i luoghi e gli spazi che abbiamo a disposizione in un’ottica di continuità con gli eventi (es. fiere e sagre di paese) da sempre generativi di partecipazione e legame con le origini “alpine” dei nostri luoghi in cui si praticava  n’agricoltura di sussistenza nel rispetto dell’ambiente e delle caratteristiche delle zone di montagna.

OBIETTIVI
• valorizzare spazi aggregativi esistenti (Polo Fieristico) generando reciproche e proficue collaborazioni istituzionali al fine di promuovere coesione sociale;
• promuovere occasioni di incontro culturale e di coesione sociale valorizzando la cultura e la storia del territorio, allargando l’offerta culturale mediante l’esposizione di buone pratiche e prodotti locali, progetti, iniziative;
• promuovere la consapevolezza e le competenze degli adulti dei giovani e delle famiglie offrendo opportunità di laboratorio sperimentale offrendo concrete opportunità di mettersi in gioco e di apprendere dai saperi tradizionali;
• coinvolgere le nuove generazioni in particolare ragazzi in età scolare sensibilizzandoli e facilitandone l’incontro con i saperi, i lavori e le tradizionali locali: l’agricoltura, l’orticoltura, la apicoltura, l’autoproduzione;
• favorire la diffusione tra le nuove generazioni di sensibilità e il rispetto per l’ambiente;
• sensibilizzare la comunità verso i temi dell’ambiente, della produzione biologica, della sostenibilità in tutte le sue forme;
• sensibilizzare i giovani verso le opportunità offerte dai green jobs;

>>> I COOKIES <<<

I cookies sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall'utente inviano al suo terminale (solitamente al browser),
dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. 
Questo sito per poter funzionare utilizza i cosidetti cookie tecnici e non viene effettuata tramite questi
nessun tipo di profilazione ne tantomeno vengono raccolti tuoi dati.

Proseguendo la navigazione ACCONSENTI all'utilizzo di tali cookies.

Per saperne di più visita la pagina relativa all' INFORMATIVA